3° LABORATORIO – Per un dibattito regolamentato deliberativo

Alla luce del nuovo contesto sanitario nazionale ed internazionale e a seguito delle disposizioni del DPCM del 4 marzo 2020

IL TERZO LABORATORIO INTERNAZIONALE

“PALESTRA DI BOTTA E RISPOSTA” per formatori e giudici di dibattito

si è tenuto il 28 marzo 2020 come originariamente previsto

non più all’Università  di Firenze, Aula Magna, Via Laura 48, ma in modalità telematica

I relatori hanno presentato in diretta i loro contributi in audio-video che sono disponibili sulla pagina Facebook di Palestra di Botta e Risposta .

Qui sotto potete visionare gli interventi di ciascuno relatore cliccando sul nome e il titolo dell’intervento.

Presto, le registrazioni saranno fruibili gratuitamente anche sul sito Mediaspace dell’Università di Padova.

Competere, cooperare, decidere:

Per un dibattito regolamentato deliberativo

 

Se noi avessimo una bilancia della ragione, con cui pesare esattamente gli argomenti pro e contro
e che ci permettesse di emettere un verdetto in base all’inclinazione dei piatti,
possederemmo un’arte più preziosa della miracolosa scienza della trasmutazione in oro
(W. G. Leibniz)

Interverranno:

Benedetta Baldi e Roberta Lanfredini, Università di Firenze, Saluti e introduzione dei lavori

Adelino Cattani, Università di Padova, Per un modello di dibattito “Dichiarazione congiunta”

Bruno Mastroianni, Università di Firenze, Per una “Disputa felice”

Claudio Fuentes, CEAR, Università del Cile, Per un modello di “Dibattito critico”

Jan Albert van Laar, Università di Gröningen, Middle ground and deliberative debate: How to promote argumentation and criticism?

Maria Zaleska, Università di Varsavia, Per un adattamento del modello “Oxford debate”

Foteini Englezou, IRESE, Istituto Greco per gli Studi di Retorica e Comunicazione, “Odyssey” Scientific Debate: The rhetorical and critical turn in teaching Science

Stephen Llano, Department of Rhetoric, Communication & Theater, St. John’s University, New York, A Rhetorical Model of Academic Debate

Goffredo Guidi e Gianmarco Tuccini, Università di Firenze, Il peso delle emozioni nell’argomentazione sui social media

Gianluca Simonetta, Università di Firenze, Puer bonus communicandi peritus

Nina Celli, ProVersi.it, Pro\Versi: il dibattito scritto a scuola

Adelino Cattani, Università di Padova, Conclusioni e ringraziamenti

Comitato scientifico:

Adelino Cattani

Benedetta Baldi

Roberta Lanfredini

Bruno Mastroianni

 

Dibattito deliberativo

«Vinca non il migliore, ma la migliore: la migliore ragione, quella che risulta preferibile al termine di un confronto leale che non abbia mascherato le divergenze in nome del dialogo “della convivenza”»

Gli obiettivi del nuovo modello di dibattito formativo, più critico, deliberativo e cooperativo sono illustrati nei recenti:
Palestra di botta e risposta. Per una formazione al dibattito, a cura di A. Cattani, Libreria Universitaria Editrice, Padova 2018.
Dibattito argomentato e regolamentato. Teoria e pratica di una Palestra di botta e risposta, di A. Cattani e N. Varisco, I Quaderni della ricerca 47, Loescher, Torino 2019.

Il nuovo modello di dibattito formativo si differenzia dai modelli tradizionali avendo l’obiettivo di uno scambio più cooperativo-comparativo e di una conclusione più deliberativa.
Si tratta di un genere di dibattito la cui valutazione consideri non solo il merito e le capacità dei due contendenti, ma anche il merito della materia.

Un nuovo tipo di dibattito che includa un riconoscimento finale delle migliori ragioni della squadra avversaria,  in cui:

1. il problema viene analizzato,

2. le soluzioni sono discusse e

3. viene valutata la soluzione preferibile.

Il nuovo modello di dibattito formativo al cuore di questo terzo Laboratorio internazionale prevede una fase finale di “riconoscimento” che dimostri:

  • Capacità di cogliere le istanze centrali su cui si basa la tesi della controparte
  • Capacità di indicare i migliori argomenti della controparte
  • Capacità di indicare argomenti di controparte che indeboliscono o confutano il proprio